GD Calabria

GD Calabria

Sabato, 24 Febbraio 2018 10:43

IL LAVORO E' DIGNITA' E VA DIFESO

Il lavoro è dignitá e va difeso. Anche per questo il 4 Marzo vi chiedo di votare PD.
#scegliPD #votoValente

 “Il Servizio Civile, ad oggi, vede la presenza di decine di migliaia di giovani volontari impegnati in circa 4.000 progetti attivi. La nostra idea è quella del Servizio Civile Europeo, inteso come strumento principale - insieme all'Erasmus - di creazione di una consapevolezza profonda del nostro essere europei”.

 E’ quanto ha dichiarato il segretario regionale dei Giovani Democratici della Calabria candidato, nelle liste del Pd, alla Camera dei deputati, Mario Valente in un incontro con il Capogruppo del Partito Democratico, Ludovico Serra, il segretario dei Giovani Democratici, Giuseppe Fulci e i ragazzi del Servizio Civile del Comune di Spezzano della Sila.

“Il servizio civile rappresenta, per i nostri giovani,  una grande opportunità per la propria crescita personale e, il Servizio Civile europeo, in questo senso, può diventare un importante volano, per i giovani, per accedere al mercato del lavoro ed un importante passo avanti verso la cittadinanza attiva ed europea.

In una società che fatica moltissimo a vedere l’inserimento di giovani nel mondo del lavoro, infatti, abbiamo il dovere politico e sociale di ribadire ciò che il Servizio Civile non dovrà essere: un metodo alternativo di utilizzo di forza-lavoro giovanile che va a snaturare la funzione, l’importanza e la storia di tale glorioso strumento”.

“Abbiamo il compito- ha aggiunto, poi, Valente-  di parlare di Servizio Civile, portando alla luce il suo senso più alto e profondo e facendo sì che i nostri ragazzi e le nostre ragazze, dovutamente formati, possano vivere un’esperienza unica che potranno portare con loro per tutta la vita, non solo nell’ambito lavorativo. Per fare ciò non possiamo tralasciare l'importanza del valore più genuino e profondo del Servizio Civile: serve una nuova consapevolezza di ciò che esso rappresenta, delle finalità che si pone e degli obiettivi che può e deve raggiungere”.

Valente, dopo aver ascoltato le esperienze dei ragazzi del Servizio Civile di Spezzano della Sila, ha assunto l’impegno di “portare avanti la proposta del Servizio Civile Europeo ribadendo l’importanza di questo straordinario strumento di cittadinanza, progresso e civiltà”.

 

Sabato, 10 Febbraio 2018 18:33

FIRMA LA PETIZIONE CONTRO GRUPPI NEOFASCISTI

L’arroganza crescente di gruppi di estrema destra neofascisti, come quello verificatosi nei giorni scorsi a Macerata, che utilizzano la violenza e l’intimidazione quale strumento di azione politica e di propaganda di idee e programmi razzisti, antisemiti, omofobi , transofobi e intolleranti verso gli avversari politici, è preoccupante. Bisogna impegnarsi a rafforzare gli strumenti di contrasto al diffondersi di questi gruppi e formazioni di estrema destra e delle idee cariche di odio e violenza di cui sono portatori. E’ per questo motivo che ho sottoscritto questa petizione e invito tutti voi a fare altrettanto.

https://www.change.org/p/scioglimento-immediato-di-forza-nuova-per-apologia-di-terrorismo?recruiter=31727190&utm_source=share_petition&utm_campaign=psf_combo_share_message.undefined&utm_medium=whatsapp

Dall’innovazione e dalla ricerca passa lo sviluppo del nostro sistema economico. Ieri all’UNICAL ho potuto osservare direttamente il lavoro e la passione di tanti giovani ricercatori che hanno scelto di rimanere e sognare un futuro possibile in Calabria. Abbiamo il dovere morale di sostenere concretamente questi talenti.
Per questo proponiamo un piano straordinario di investimenti e l’istituzione dell’Agenzia Nazionale per la Ricerca.

#4Marzo #votoValente

Mercoledì, 07 Febbraio 2018 17:45

MARIO VALENTE RISPONDE AL GIOVANE TUNDIS

Ho letto con amarezza e delusione la lettera che Alessio Tundis, un giovane originario di Fuscaldo, ha scritto prima di lasciare la Calabria.

Mi ha colpito particolarmente una sua affermazione, secondo la quale la nostra regione “sta perdendo i più onesti, i più sognatori, i più intelligenti, i più coraggiosi, i più lavoratori”. 

Non voglio assolutamente negare o sottovalutare le difficoltà e i problemi che attanagliano questa nostra terra. Riconosco i guasti che la ‘ndrangheta e la “malapolitica” hanno prodotto nel corso di un lungo periodo di anni, ma dire che la Calabria è solo una terra di mafiosi e di corrotti e che i calabresi rimasti sono tutte persone disoneste che, per poter restare, devono necessariamente essere colluse, è eccessivamente ingiusto, offensivo e irrispettoso nei confronti di chi è rimasto qui ed ha scelto di mettersi in gioco per vivere onestamente e per costruire, insieme a tanti altri, una convivenza dignitosa in una regione “normale”.

Guardare al bicchiere sempre “mezzo vuoto”, gettare fango sulla nostra gente e sulla nostra terra, serve solo ad agevolare i “nemici” della Calabria ad accreditare uno stereotipo che impedisce qualsiasi riconoscimento esterno di crescita e di sviluppo della nostra terra.

Mi dispiace, ma io non ci sto!

La stragrande maggioranza dei giovani calabresi sono persone oneste che, nonostante le gravi difficoltà e i problemi, hanno deciso di rimanere e investire il proprio talento, la propria intelligenza e le proprie energie nella terra in cui sono nati e cresciuti, con la chiara consapevolezza che, per determinare il cambiamento, c’è bisogno di un lavoro paziente e quotidiano.

Da qui occorre partire per determinare la svolta e per guardare con maggiore fiducia al futuro.

Rispetto chi parte e decide di andar via, ma non sopporto l’atteggiamento di quanti, ergendosi a giudici supremi e senza macchia, condannano senz’appello questa nostra regione definendola terra di mafiosi, di corrotti e ‘ndranghetisti.

La decisione di candidarmi e di mettermi al servizio di una Calabria pulita, laboriosa e onesta è scaturita anche dal desiderio di dimostrare al Paese e al mondo intero che anche qui ci sono uomini e donne, giovani e meno giovani, pronti ad accogliere la sfida con il futuro e a contribuire alla costruzione di una regione virtuosa, che lotta contro la ‘ndrangheta e il malaffare e lavora quotidianamente per affermare legalità e trasparenza in tutti i campi della vita politica e sociale.

Viva la Calabria e i calabresi.

 

Oggi, 6 Febbraio, alle ore 19:00, il candidato alla Camera dei deputati per il Collegio Calabria 1, Mario Valente, sarà a Piano Lago per l'Attivo di Zona del Savuto che si terrà a Piano Lago presso la Ex Comunità Montana.

Appuntamenti

Cerca nel sito